Rapporto Maestro-Allievo

Quando si decide di intraprendere un Percorso Marziale, si decide di Diventare Maestri di Se Stessi !

E’ quindi fondamentale stabilire un corretto e sano Rapporto tra Maestro ed Allievo. Il Maestro rappresenta l’Archetipo fondamantale contro cui specchiarsi e combattere ma anche quello con cui confrontarsi ed apprendere.

In tutte le antiche culture, sia Occidentali che Orientali, il ruolo del Maestro è fondamentale in quanto rappresenta l’icona e modello da imitare; sono i saggi e gli anziani, pieni di saggezza e virtù acquisite con lo studio e l’esperienza. A loro spetta il compito di introdurre le giovani generazioni ai segreti e ai misteri della vita e dell’Arte.

Nelle Arti Marziali Tradizionali bisogna distinguere tra uno Studente (Shue Sheng) e un Allievo (Tu Di o To Dai). Questa differenza è correlata a quella che esiste tra un Insegnante (Lao Shi) e un Maestro (Shi Fu o SiFu).

Uno studente è qualcuno che sta imparando qualcosa da un insegnante. Anche se nel rapporto ci sono obblighi da entrambe le parti, non c’è nessun tipo di vincolo tra di loro.

Un Allievo invece ha dedicato sé stesso al Maestro e all’Arte del suo Maestro. L’Allievo si è impegnato a intraprendere la strada e diventare esperto in ambiti della conoscenza riservati a pochi e ha richiesto al Maestro di accettarlo in questo particolare percorso. Il rapporto è sacro e gli obblighi sono vincolanti, sanciti da una Cerimonia che prende il nome di Bai Shi, letteralmente “Inginocchiarsi al Maestro”.

Accettare questo sacro rapporto Maestro-Allievo, significa per l’Allievo riconoscere l’insegnante come suo Maestro nell’arte e servirlo in tutto ciò che riguarda l’arte. Bisogna però fare attenzione a non intendere “Maestro” nel senso di padrone (rapporto padrone-servo). Un “Shifu” non detta legge in ogni ambito della vita dell’allievo. Gli Allievi non sono servi del Maestro, da usare e di cui approfittarsi per ogni voglia o capriccio. Il gruppo degli Allievi del Maestro non è una setta, bensì la famiglia allargata del Maestro.

Il dovere del Maestro è quello di far progredire i suoi allievi lungo il percorso. Dopo aver accettato uno studente come Allievo, questo diventa come un figlio per il Maestro. Agli Allievi è concesso di poter frequentare il Maestro e quest’ultimo deve tenere in considerazione le loro richieste di insegnamenti più approfonditi.

Ovviamente il Rapporto Maestro-Allievo (SiFu-To Dai) è un Rapporto che nasce in modo spontaneo negli anni, un naturale sviluppo dello studente, che con il passare del tempo percepisce la Pratica come qualcosa di più profondo e più vicino al proprio essere interiore. Chi Onora il suo Maestro, Onora se stesso !

Lo Studente che vuole approfondire l’Arte e la Pratica scelta, diventerà necessariamente un “Allievo”, in quanto sa che deve essere accompagnato in un territorio che non conosce e che chi lo sta accompagnando l’ha già esplorato. Chiederà allora al Maestro di avvicinarsi di più a lui per poter meglio comprendere, senza essere però offuscato dall’immagine del Maestro stesso. Calzante è l’immagine che ci viene fornita dal Maestro Zen Taiten Guareschi, che ha così definito il Rapporto Maestro-Allievo:

“…Vorrei fornirti un’altra immagine: Immagina la capacità di vedere un orizzonte. Innanzitutto la capacità di vedere un orizzonte, perché essa fonda la relazione tra Maestro e Discepolo. Guardando questo orizzonte, uno è un po’ più avanti dell’altro, e pur tuttavia sono entrambi molto lontani. Ma sono sempre li a guardare quell’orizzonte, che è sempre steso lì davanti a loro. Da questo punto di vista, il Maestro è giusto un po’ più avanti. Questo non gli impedisce di essere di fianco al discepolo, anzi, spesso un po’ dietro. Il riferimento dell’orizzonte è fondamentale, altrimenti il Maestro diventa un appiglio, e non c’è orizzonte, né per l’uno né per l’altro.”

 

“Tanto più è profonda la radice che ti lega al tuo Maestro,

tanto maggiore sarà la comprensione nel tuo Kung Fu !”

Cit.

 

Non Aspettare, richiedi ora ulteriori informazioni sulla nostra Associazione, su come diventare Socio e poter partecipare alle Attività. Telefona al 329.7325460 o Compila il Modulo Online!

Nome e cognome *

E-mail *

Telefono

Messaggio

Preferisci essere contattato dalla nostra Associazione? Lascia il tuo Cellulare e ti Ricontatteremo subito!

Cellulare

Vuoi consentire alla nostra associazione di contattarti?

captcha Inserisci il codice

Informativa privacy

A.S.D. SAN BAO | ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA AFFILIATA U.S. ACLI
INGRESSO ED ATTIVITÀ RISERVATE AI SOCI
Sede: Via Aldo Bartocci, 21 - 05100 Terni - Italia © 2005